Il Ministero del Lavoro, con circolare del 27 marzo 2019, n. 5, ha fornito le indicazioni al fine di garantire un sostegno al reddito anche ai lavoratori delle imprese appaltatrici di servizi di mensa e pulizia, consentendo l’accesso al trattamento Cigs.

L’accesso all’ammortizzatore sociale è possibile solo se il contratto di appalto era in essere nel momento in cui la committente ha deciso di cessare l’attività.

La scadenza del contratto di appalto e la sua mancata proroga non incidono sulla durata della Cigs, visto che la mancata prosecuzione si origina dalla cessazione di attività della committente.